Come risparmiare tempo ogni volta che devi fare un ordine

16 Febbraio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Come risparmiare tempo ogni volta che devi fare un ordine

Ecco il classico processo che fin’ora la maggior parte degli imprenditori e responsabili acquisti ancora ad oggi utilizza:

  • Chiamare l’azienda o il rappresentante
  • Sperare di trovare la persona libera con cui parlare per comunicargli l’esigenza;
  • Se non l’hai trovato dover riprovare 2-3 volte;
  • Attendere qualche ora e a volte giorno per ricevere il preventivo;
  • Spesso ci sono anche fornitori che devono essere sollecitati perchè sembra si siano dimenticati;
  • Una volta ricevuto il preventivo, verificarlo sperando non ci siano errori;
  • Inviare l’ordine;
  • Attendere qualche altra ora o giorno nell’attesa della conferma (se arriva).

Tutto questo porta via tempo, energie, ritardi nel far partire gli ordini e prolungamento dei tempi di ricezione delle scatole.
Se questo processo dobbiamo quantificarlo in tempo, ci vogliono da 2-3 ore fino a qualche giorno.

Mac vs PC: cosa c’entra questa vecchia diatriba con le scatole di cartone e come può farti risparmiare più del 90% del tempo

09 Febbraio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Mac vs PC

Te lo anticipo subito.

In questo articolo sarò politicamente scorretto. Quindi, se sei una persona facilmente suscettibile o se non sai stare allo scherzo, ti consiglio di smettere di leggere immediatamente.

Mi sto per addentrare infatti in un territorio pericolosissimo. Sto per parlare di una diatriba che si trascina ormai da decenni e che ha interrotto amicizie con una semplicità disarmante.

È una piccola variazione sul tema che mi permette di spiegare meglio cosa significa avere a che fare con il classico scatolificio di zona e cosa significa invece lavorare con un e-commerce che fa della semplicità e della velocità i suoi cavalli di battaglia.

Ma torniamo a noi.

L’eterna diatriba di cui ti voglio parlare è quella tra Mac e PC. Forse ricorderai che – a cavallo degli anni 90 – uscì una campagna pubblicitaria marchiata Apple che evidenziava le principali differenze tra i due sistemi operativi. E in generale i due stili di vita diametralmente opposti che Windows e Apple rappresentano.

Chi altro vuole liberarsi una volta per tutte dall’assalto del venditore-clone dello scatolificio di zona?

06 Febbraio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Chi altro vuole liberarsi una volta per tutte dall’assalto del venditore-clone dello scatolificio di zona?

Lunedì mattina. Ore 8.15.

Entri in azienda stranamente tranquillo. La domenica passata in famiglia ti ha fatto bene e sei riuscito ad annegare buona parte delle preoccupazioni in un film del sabato sera e in una bella dormita.

Tutto appare stranamente silenzioso, ma forse è soltanto la quiete prima della tempesta. Dall’ingresso, infatti, senti arrivare minacciosa una voce che conosci fin troppo bene.

Per un attimo contempli l’idea di nasconderti dietro al ficus che ti ha regalato la suocera e che tieni in un angolo dell’ufficio… ma il proposito sfuma non appena vieni avvistato dall’intruso con la coda dell’occhio.

“Mannaggia a me che tengo sempre la porta aperta di mattina…”

“Allora, come va oggi? Sei pronto per ordinare un po’ di scatole? Vedo che la produzione va alla grande”.

È il venditore dello scatolificio a cui ti sei rivolto finora. Altrimenti noto come “l’incubo del lunedì mattina”. L’atmosfera di pace e serenità che ti aveva accompagnato varcando la soglia dell’edificio era tutta una truffa, come al solito.

Ecco perché per la sicurezza dei tuoi imballi non puoi fidarti delle stesse testimonianze che hanno rischiato di far finire Babbo Natale in gattabuia

25 Gennaio 2017 / by Giorgio G. Gallo
babbo natale scatole di cartone

Poco importa se il periodo natalizio è appena terminato, cominciato o ancora ben lontano. È sempre in grado di riportare alla mente della maggior parte delle persone un’atmosfera piacevole e accogliente, grazie alle decorazioni e alle immagini del natale che ricordiamo da quando eravamo piccoli.

Una di queste immagini per me è proprio quella che vedi qui sotto ed è tratta dal film “Miracolo sulla 34esima strada”.

Se non hai mai guardato il film – o se è passato parecchio tempo dalla tua ultima visione – ti rassicuro subito. Non sei colto da un attacco di allucinazioni. Si tratta davvero di una renna dentro un tribunale nel bel mezzo di un processo.

Questo film, infatti, racconta la storia di Kris Kringle, un distinto signore con una bella barba bianca, che dichiara con fare tutto d’un pezzo di essere il vero Babbo Natale. Quello che il 24 dicembre a mezzanotte prende slitta, renne e si alza nei cieli per portare i regali ai bambini di tutto il mondo.

L’antico trucco dei sigilli magici per far sì che i tuoi pacchi non vengano ribaltati dallo spedizioniere o aperti dai tuoi clienti sul lato sbagliato… finendo in mille pezzi

23 Gennaio 2017 / by Giorgio G. Gallo
L’antico trucco dei sigilli magici

“L’ho aperto capovolto senza saperlo… ed era in mille pezzi”.

Queste sono le parole della signora Rizzotto, che ti ha appena chiamato con tono deluso e scocciato, dopo aver ricevuto il tuo prodotto danneggiato all’interno di un pacco che non recava nessuna indicazione precisa sul lato corretto di apertura.

È l’ennesimo cliente che ti contatta perché ha aperto la scatola contenente tuo materiale e ha trovato un disastro.

Eppure sei certo di aver fatto imballare tutto alla perfezione. Hai anche spettinato i ragazzi che si occupano di preparare le spedizioni con un cazziatone che ricorderanno a vita… ma a quanto pare, non è stato sufficiente.

Vai a capire se la colpa è da buttare interamente sullo spedizioniere, che tratta sempre la merce in modo non del tutto delicato…

Quello che è certo è che, quando ricevi telefonate come questa, conosci già il meccanismo che si sta per innescare.

E le conseguenze purtroppo ricadono sempre sulle tue spalle:

  1. Cliente scontento e che probabilmente ci ripenserà due volte prima di commissionarti un nuovo ordine

Attenzione: metamorfosi annullata! Sei sicuro di doverti trasformare in Wikipedia per acquistare delle scatole di cartone?

10 Gennaio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Sei sicuro di doverti trasformare in Wikipedia per acquistare delle scatole di cartone?

Spesso e volentieri lo scenario è questo.

Apri il sito a cui ti rivolgi di solito per acquistare le scatole. Vieni investito dallo tsunami di altri prodotti venduti. Cerchi di orientarti al meglio, nella speranza di ricordarti il tentacolare giro di click che ti aveva permesso di effettuare il tuo primo ordine.

Cerchi di ricordarti le misure delle scatole che avevi ordinato la volta scorsa – anzi, magari devi pure cambiarle perché non si adattano alla perfezione ai tuoi prodotti e durante il trasporto alcuni sono rimasti danneggiati – e alla fine, tra mille peripezie, provi a indovinare la misura corretta per la tua scatola e ordini la partita.

A questo punto?

L’unica parola d’ordine è… aspettare. E sperare che la consegna venga effettuata in tempo e senza creare ritardi a cascata per i tuoi clienti.

Ma nell’articolo di oggi non ti voglio parlare di questo.

Voglio parlarti delle energie mentali, della fatica e del tempo che spendi ogni volta che devi ordinare delle scatole di cartone per la tua attività.

Come salvare la tua attività da una tragedia in cinque atti, grazie a una consegna di scatole di cartone garantita in 24 ore

06 Gennaio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Come salvare la tua attività da una tragedia in cinque atti

Qualche giorno fa un cliente mi ha contattato. Voleva ringraziarmi personalmente per aver salvato un’importante consegna che doveva effettuare in tempi molto brevi.

Se avesse aspettato le tempistiche dello scatolificio a cui si era rivolto fino a quel momento, non sarebbe MAI riuscito a rispettare la data che era stata pattuita con il suo cliente.

E purtroppo era già capitato un brutto episodio del genere in azienda. Con tutti i problemi che ne derivano. Clienti insoddisfatti, lamentele da gestire e malcontento tra i collaboratori che devono impazzire per sopperire ai tempi di consegna biblici degli scatolifici.

Quando giungono alle mie orecchie vicende come queste, mi torna sempre in mente la storia di Romeo e Giulietta. Non perché io sia un inguaribile romantico o un professorone universitario, ma perché si tratta della migliore rappresentazione letteraria della PEGGIOR consegna della storia.

Il vantaggio sleale che ti permetterà di trovare scatole di cartone adatte a trasportare i tuoi prodotti in totale sicurezza fino a destinazione, anche dopo un naufragio in aperto oceano

02 Gennaio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Con le scatole di cartone trasporta i tuoi prodotti in tutta sicurezza

L’altra sera ho fatto un sogno un po’ particolare. Dopo un terribile incidente aereo, mi ritrovavo su un’isola deserta dispersa nell’oceano. Io, le palme e l’acqua cristallina. Completamente solo.

I resti del velivolo abbandonati in modo confuso sulla spiaggia… le singole parti meccaniche si confondevano con le conchiglie sulla battigia. Tutto intorno, decine di scatoloni destinati a chissà quali luoghi e persone.

- Regali? Forse.
- Consegne urgenti? Probabile.
- Valori preziosi? Può darsi.

Il dettaglio che mi colpiva di più della già assurda situazione, però, era il fatto che queste scatole fossero intatte. Non sembrava nemmeno che avessero affrontato un disastro di quella portata. Aprendole, ero certo che avrei trovato il contenuto perfettamente integro.

Devo confessarti, però, che non sono stato del tutto onesto. Proprio così, non si trattava di un sogno. E non avevo nemmeno mangiato pesante la sera prima. Se sei un appassionato di cinema, forse hai riconosciuto l’inizio di un film molto carino del 2000. Sto parlando di Cast Away.

Come acquistare il numero di scatole di cartone che ti servono davvero per la tua attività, senza trasformare il tuo magazzino nel deposito governativo supersegreto di Indiana Jones

16 Dicembre 2016 / by Giorgio G. Gallo
Come acquistare il numero di scatole di cartone che ti servono davvero per la tua attività

Tra Europa e Stati Uniti, 1936.

La Germania del Fuhrer setaccia il mondo alla ricerca di antichi oggetti mistici per prepararsi al conflitto mondiale che si scatenerà tre anni più tardi.

Getta le sue mire sull’Arca dell’Alleanza che – secondo la leggenda – conterrebbe frammenti delle tavole dei Dieci Comandamenti e sarebbe in grado di conferire poteri e invincibilità alle armate della svastica.

Tra inseguimenti e mille peripezie, l’intervento del professor Jones salva la situazione ancora una volta.

Le mire dei nemici vengono bloccate e la vicenda si conclude in modo rocambolesco.

L’Arca dell’Alleanza, infatti, fa fuori in un colpo solo – e con straordinari effetti speciali – un intero manipolo di nazisti pronti a conquistare il mondo.

Tutto bene ciò che finisce bene, ma non per il nostro archeologo preferito. Il cimelio, infatti, non viene consegnato a un museo per essere sottoposto a studi e analisi. Finisce dentro uno scatolone marchiato a fuoco e stipato in un deposito governativo supersegreto.

Se hai visto il film e fai mente locale, sono certo che la scena ti balenerà davanti agli occhi.

[Quando serve non ci sono?] Cambia strategia!

14 Dicembre 2016 / by Giorgio G. Gallo
[Quando serve non ci sono?] Cambia strategia!

QUANDO SERVE NON CI SONO?

Quante volte hai scoperto che ti mancavano le scatole proprio nel momento in cui ti servivano?

****************************************************

Vuoi già la soluzione?
Trova quella che fa per te qui dentro: www.semprepronte.it

****************************************************

Se pensi di essere l'unica persona, stai pure tranquillo che capita a tutti o meglio capitava a tutti.

Mi spiego meglio.

Fino a qualche tempo fa prima che molte persone utilizzassero internet e in particolare lo strumento dell'e-commerce per ordinare i loro prodotti per l'imballaggio, non era raro di trovarsi senza gli articoli, proprio nel momento decisivo.

Oggi per molti è un ricordo passato, grazie al fatto di avere compreso come rendere la tecnologia a proprio favore.

Si, perché se vuoi: