Scatole di cartone online: come acquistare

27 Giugno 2017 / by Giorgio G. Gallo
Scatole di cartone online: come acquistare

Semprepronte è un brand specializzato nella vendita di scatole di cartone online. Possiamo garantirti la pronta consegna, con acquisto diretto dal produttore.

Sei una piccola o media impresa che necessita di una rapida consegna? Scopri le scatole di cartone SemprePronte pensate per la tua realtà.

Scatole di cartone: una o due onde?

27 Giugno 2017 / by Giorgio G. Gallo
Scatole di Cartone: 2 o 1 onda

Esistono due particolari tipologie di scatole di cartone: le scatole ad un'onda e le scatole a due onde. Ognuno di questi modelli si differenzia per alcune caratteristiche dall'altro, soprattutto per la tipologia di utilizzo

Non essere più obbligato ad acquistare materiale in eccesso perchè COSTRETTO

07 Aprile 2017 / by Giorgio G. Gallo
Non essere più obbligato ad acquistare materiale in eccesso

Sei pronto e felice per fare il tuo ordine di scatole e chiami il tuo scatolificio con cui oggi lavori.
Ecco una telefonata tipo:

Non rischiare più di scegliere un fornitore a caso, per poi pagare le conseguenze quando ormai è troppo tardi

21 Marzo 2017 / by Giorgio G. Gallo
Non rischiare più di scegliere un fornitore a caso

Come trovare il forniture giusto?

In alcune situazioni succede che nel momento in cui dobbiamo cercare il fornitore per realizzare i nostri imballi, abbiamo la fortuna che qualche nostro amico o un imprenditore con cui lavoriamo, ci consiglia lo scatolificio di fiducia a cui rivolgersi.

Molte volte non si ha questa fortuna e quindi ci si deve un po’ buttare e sperare di non avere sorprese in seguito.

Puoi essere fortunato della scelta fatta o trovarti, come nel caso successo a Luigi M. di Firenze (oggi nostro cliente), che si è rivolto ad uno scatolificio solo perchè era della sua zona e sembrava la cosa più semplice da fare.

Dopo averlo contattato e aver dovuto quasi lottare per farsi inviare il preventivo, ha deciso di confermargli le scatole perchè, tra le varie offerte arrivate anche da altri scatolifici, il famoso “scatolificio di zona”, aveva un’unica caratteristica apparente; il prezzo più basso.

Tieni finalmente sotto controllo ogni stato d’avanzamento d’ordine per sapere con precisione la data di arrivo

01 Marzo 2017 / by Giorgio G. Gallo
Tieni sotto controllo ogni stato d’avanzamento d’ordine

Hai presente quel senso di paura e di non controllo, perchè non sai se il tuo ordine è stato visto dal fornitore?
Lo so, sembra incredibile al giorno d’oggi, ma ci sono ancora fornitori che non ti inviano la conferma d’ordine.

L’unica cosa da fare quando ci si scontra con queste situazioni, è quella di disturbarci noi a chiamarli per chiedergli se il tutto è confermato.
Certo, ci sarebbe anche l’alternativa di attendere gli 8-10 giorni per vedere se il materiale arriva, ma se ciò non si verificasse i guai sarebbero soprattutto per te.

Immaginando che hai un bravo fornitore che ti invia la conferma d’ordine, però, accade che per i seguenti giorni successivi, tu rimani praticamente senza alcuna altra comunicazione e il tutto si ferma a un stato d’incertezza.
Non sai se le tue scatole sono state prodotte, non sai se le misure che sono state forse realizzate sono quelle corrette (nel caso tu non abbia ricevuto la conferma d’ordine), e sopratutto non sai la data di arrivo del materiale.

Se il tuo fornitore di scatole è così, perché ti servi ancora da lui???

Sapere di poter scegliere di ridurre lo spazio a magazzino per immagazzinare la propria fornitura di scatole

24 Febbraio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Riduci lo spazio a magazzino

Da sempre, ogni azienda ha gestito e immagazzinato i prodotti presso i propri magazzini. Un tempo non c’erano altre soluzioni e pertanto questo era l’unico sistema possibile.
Se è vero che la scatola è piena di qualità, ha dalla sua un elemento che deve essere gestito con molta attenzione, richiede molto spazio. Negli anni sono state molte le aziende che per avere a magazzino questo prodotto e non solo, hanno deciso di investire in capannoni di proprietà o in affitto.

Come sappiamo, in particolare le spese dell’affitto, sono costi fissi per l’azienda che tutti i mesi devi sostenere e più sono, più impegno è richiesto all’attività per pagarli tutti e solo raggiunto tale traguardo si inizia a vedere il profitto.

La situazione ideale è poter avere a magazzino solo le scatole che servono per il fabbisogno di 10-15 giorni.
Ti immagini quanto più leggera potrebbe essere la tua azienda se avessi solo il materiale che ti serve a breve?
Quanto spazio guadagneresti nei tuoi magazzini?
Quanto più ordine e pulizia avresti nei tuoi magazzini?
E i costi risparmiati?

Come risparmiare tempo ogni volta che devi fare un ordine

16 Febbraio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Come risparmiare tempo ogni volta che devi fare un ordine

Ecco il classico processo che fin’ora la maggior parte degli imprenditori e responsabili acquisti ancora ad oggi utilizza:

  • Chiamare l’azienda o il rappresentante
  • Sperare di trovare la persona libera con cui parlare per comunicargli l’esigenza;
  • Se non l’hai trovato dover riprovare 2-3 volte;
  • Attendere qualche ora e a volte giorno per ricevere il preventivo;
  • Spesso ci sono anche fornitori che devono essere sollecitati perchè sembra si siano dimenticati;
  • Una volta ricevuto il preventivo, verificarlo sperando non ci siano errori;
  • Inviare l’ordine;
  • Attendere qualche altra ora o giorno nell’attesa della conferma (se arriva).

Tutto questo porta via tempo, energie, ritardi nel far partire gli ordini e prolungamento dei tempi di ricezione delle scatole.
Se questo processo dobbiamo quantificarlo in tempo, ci vogliono da 2-3 ore fino a qualche giorno.

Mac vs PC: cosa c’entra questa vecchia diatriba con le scatole di cartone e come può farti risparmiare più del 90% del tempo

09 Febbraio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Mac vs PC

Te lo anticipo subito.

In questo articolo sarò politicamente scorretto. Quindi, se sei una persona facilmente suscettibile o se non sai stare allo scherzo, ti consiglio di smettere di leggere immediatamente.

Mi sto per addentrare infatti in un territorio pericolosissimo. Sto per parlare di una diatriba che si trascina ormai da decenni e che ha interrotto amicizie con una semplicità disarmante.

È una piccola variazione sul tema che mi permette di spiegare meglio cosa significa avere a che fare con il classico scatolificio di zona e cosa significa invece lavorare con un e-commerce che fa della semplicità e della velocità i suoi cavalli di battaglia.

Ma torniamo a noi.

L’eterna diatriba di cui ti voglio parlare è quella tra Mac e PC. Forse ricorderai che – a cavallo degli anni 90 – uscì una campagna pubblicitaria marchiata Apple che evidenziava le principali differenze tra i due sistemi operativi. E in generale i due stili di vita diametralmente opposti che Windows e Apple rappresentano.

Chi altro vuole liberarsi una volta per tutte dall’assalto del venditore-clone dello scatolificio di zona?

06 Febbraio 2017 / by Giorgio G. Gallo
Chi altro vuole liberarsi una volta per tutte dall’assalto del venditore-clone dello scatolificio di zona?

Lunedì mattina. Ore 8.15.

Entri in azienda stranamente tranquillo. La domenica passata in famiglia ti ha fatto bene e sei riuscito ad annegare buona parte delle preoccupazioni in un film del sabato sera e in una bella dormita.

Tutto appare stranamente silenzioso, ma forse è soltanto la quiete prima della tempesta. Dall’ingresso, infatti, senti arrivare minacciosa una voce che conosci fin troppo bene.

Per un attimo contempli l’idea di nasconderti dietro al ficus che ti ha regalato la suocera e che tieni in un angolo dell’ufficio… ma il proposito sfuma non appena vieni avvistato dall’intruso con la coda dell’occhio.

“Mannaggia a me che tengo sempre la porta aperta di mattina…”

“Allora, come va oggi? Sei pronto per ordinare un po’ di scatole? Vedo che la produzione va alla grande”.

È il venditore dello scatolificio a cui ti sei rivolto finora. Altrimenti noto come “l’incubo del lunedì mattina”. L’atmosfera di pace e serenità che ti aveva accompagnato varcando la soglia dell’edificio era tutta una truffa, come al solito.

Ecco perché per la sicurezza dei tuoi imballi non puoi fidarti delle stesse testimonianze che hanno rischiato di far finire Babbo Natale in gattabuia

25 Gennaio 2017 / by Giorgio G. Gallo
babbo natale scatole di cartone

Poco importa se il periodo natalizio è appena terminato, cominciato o ancora ben lontano. È sempre in grado di riportare alla mente della maggior parte delle persone un’atmosfera piacevole e accogliente, grazie alle decorazioni e alle immagini del natale che ricordiamo da quando eravamo piccoli.

Una di queste immagini per me è proprio quella che vedi qui sotto ed è tratta dal film “Miracolo sulla 34esima strada”.

Se non hai mai guardato il film – o se è passato parecchio tempo dalla tua ultima visione – ti rassicuro subito. Non sei colto da un attacco di allucinazioni. Si tratta davvero di una renna dentro un tribunale nel bel mezzo di un processo.

Questo film, infatti, racconta la storia di Kris Kringle, un distinto signore con una bella barba bianca, che dichiara con fare tutto d’un pezzo di essere il vero Babbo Natale. Quello che il 24 dicembre a mezzanotte prende slitta, renne e si alza nei cieli per portare i regali ai bambini di tutto il mondo.