Chi altro vuole liberarsi una volta per tutte dall’assalto del venditore-clone dello scatolificio di zona?

Chi altro vuole liberarsi una volta per tutte dall’assalto del venditore-clone dello scatolificio di zona?

Lunedì mattina. Ore 8.15.

Entri in azienda stranamente tranquillo. La domenica passata in famiglia ti ha fatto bene e sei riuscito ad annegare buona parte delle preoccupazioni in un film del sabato sera e in una bella dormita.

Tutto appare stranamente silenzioso, ma forse è soltanto la quiete prima della tempesta. Dall’ingresso, infatti, senti arrivare minacciosa una voce che conosci fin troppo bene.

Per un attimo contempli l’idea di nasconderti dietro al ficus che ti ha regalato la suocera e che tieni in un angolo dell’ufficio… ma il proposito sfuma non appena vieni avvistato dall’intruso con la coda dell’occhio.

“Mannaggia a me che tengo sempre la porta aperta di mattina…”

“Allora, come va oggi? Sei pronto per ordinare un po’ di scatole? Vedo che la produzione va alla grande”.

È il venditore dello scatolificio a cui ti sei rivolto finora. Altrimenti noto come “l’incubo del lunedì mattina”. L’atmosfera di pace e serenità che ti aveva accompagnato varcando la soglia dell’edificio era tutta una truffa, come al solito.

Con tutta l’aria di essere un membro dell’esercito di cloni più spietato, l’invasore entra nel tuo ufficio con aria finto-rassicurante e fa partire la manfrina.

Hai presente l’esercito di cloni che compare in quasi tutti i film di Guerre Stellari? Ecco.

I venditori di scatole di cartone sono tutti uguali. Valigetta, abito scuro da agente immobiliare, sorriso a 45 denti e l’incredibile capacità di disturbare i tuoi pensieri con una smitragliata di domande degna del miglior esercito di cloni d’assalto.

“Hai un nuovo ordine per me? Ripetiamo quello della settimana scorsa? Hai bisogno di scatole di altri formati? No dai, fai un ordine più grande… così sei a posto per un po’” (salvo ripresentarsi la settimana successiva, puntuale come un inglese per il tè delle 17). E alla terza o quarta volta che il venditore-clone si ripresenta, cominci anche a chiederti se sei tu quello “sbagliato”.

“Se passa da me ogni settimana, probabilmente è perché le altre aziende per cui lavora ordinano scatole di cartone con un ritmo del genere”. E questo pensiero all’apparenza così piccolo e innocente inizia a farti percepire una fastidiosa punta di disagio. “Come mai non ho scatole da acquistare? Forse non sto facendo il mio massimo? Perché le altre aziende fanno più spedizioni di me? Dove sto sbagliando?”

E via così.

Un’infinita serie di pensieri – non richiesti – che vanno a sommarsi alle grane che devi gestire di default nella tua azienda.

Ora, non voglio assolutamente essere frainteso. Il venditore fa il suo lavoro. Deve portare il pane in tavola e non sta facendo nulla di male. Probabilmente è costretto a terrificanti viaggi da un cliente all’altro nel disperato tentativo di raccogliere ordini. Spinto dal capoarea che lo manda al fronte di battaglia come carne da macello. Ciò non toglie che la sua apparizione regolare nella tua azienda – ogni santa settimana – possa esasperare eccome.

Soprattutto perché ti coglie impreparato. Ti coglie con le spalle scoperte. Il venditore dello scatolificio sbuca quando meno te l’aspetti – come in una vera e propria guerriglia – e riesce a spuntarla anche più di quanto vorresti. Per quanto possa infastidire, non è certo piacevole dare un NO secco tutte le volte a un’altra persona.

A volte l’orgoglio e l’esasperazione finiscono per farti ordinare scatole anche quando non ne hai strettamente bisogno (e il tuo magazzino si intasa inesorabilmente di imballi inutilizzati). Oppure ti ritrovi a fare ordini più grandi del necessario, nella speranza che il venditore si plachi e non torni anche la settimana successiva. Tutto inutile, ovviamente. Ma tentar non nuoce, come si suol dire.

Sei veramente convinto di voler continuare a subire gli assalti dei venditori-cloni nella tua azienda? Vuoi davvero sentirti inadeguato (senza motivo) perché ogni settimana il venditore di scatole viene a chiederti se hai un nuovo ordine e tu non ce l’hai? Sei certo di voler intasare il tuo magazzino con scatole di cartone che al momento non ti servono?

Ora hai la possibilità di fare una scelta.

Puoi rimanere nella situazione in cui ti sei ritrovato – tuo malgrado – per anni, dovendo rifornirti per forza dallo scatolificio di zona in mancanza di alternative.

Oppure puoi indossare il mantello della determinazione e prendere una decisione che finalmente porterà benefici concreti a te e alla tua azienda. Con SemprePronte, infatti, ti puoi liberare una volta per tutte di quel sottile disagio che ti fa domandare “Come mai non ho ordini da commissionare tutte le settimane? Forse potrei vendere di più…”. Potrai smetterla di acquistare scatole di cui non hai realmente bisogno soltanto per levarti dai piedi il venditore molesto. Dirai finalmente addio al siparietto penoso che si ripete ogni volta che il venditore-clone mette piede in azienda.

Come fare?

Credimi, il meccanismo è molto intuitivo e sono certo che – quando l’avrai testato con mano – mi scriverai per raccontarmi quanto tempo (e scocciature) hai risparmiato grazie a SemprePronte. Seguimi che ti spiego tutto per filo e per segno.

  1. Apri www.semprepronte.it
  2. Ti registri o accedi al tuo account
  3. Selezioni le scatole delle misure che ti servono e nella quantità di cui hai bisogno
  4. Arrivi al carrello e procedi con l’acquisto.


​Fine.
Nessun contrattempo.

Nessuna scocciatura.

Tempo risparmiato? Mi farai sapere tu stesso.

E siccome ho voluto rivestire di sicurezza pura al 100% la tua decisione di acquistare le nostre scatole di cartone, hai anche la garanzia…

“Scatole consegnate entro 24 ore, o è GRATIS”


Basta ordinare scatole che non ti servono! Basta fare acquisti più grossi del necessario soltanto per farti lasciare in pace! Basta aspettare tempi biblici prima che le scatole arrivino al tuo magazzino! Hai la possibilità di porre fine allo stress di acquistare gli imballi.

E se ti servisse assistenza per qualsiasi motivo? Hai a disposizione un numero verde, una chat che puoi contattare in ogni momento e un call center pronto a risolvere i tuoi dubbi.

Senza contare che puoi ordinare 24 ore su 24, 7 giorni su 7. E una volta effettuato l’ordine, controlli in totale autonomia lo stato della tua spedizione.

Finisce l’era del venditore-clone che ti prende alla sprovvista e viene a ricevimento quando meno te l’aspetti. Con SemprePronte riceverai soltanto qualche mail in cui ti fornisco informazioni utili solo ed esclusivamente a rendere più efficace e veloce il tuo acquisto di scatole di cartone. Insieme alle testimonianze di imprenditori come te che oggi non devono più preoccuparsi di resistere all’assalto dei cloni-venditori. Punto. Niente spam fastidioso che ti intasa la casella e ti fa irritare ancora di più dei venditori-cloni, puoi stare tranquillo.

Spero che la tua decisione ti porti ad anticipare la prossima visita del clone di turno. Se sei determinato a farlo, clicca su www.semprepronte.it e dimentica una volta per tutte scocciature e perdite di tempo.

Scatole di cartone in pronta consegna

Giorgio G. Gallo

Semprepronte.it
Scatole consegnare in 24 ore, o è gratis!