Trasloco: consigli per organizzare le scatole

Trasloco: consigli per organizzare le scatole

Quando acquisti una scatola di cartone per il trasloco devi sempre prendere in considerazione un aspetto fondamentale: come le dovrò organizzare? I passaggi necessari per svolgere questo evento sono già stati affrontati in un nostro articolo dedicato proprio ai problemi del trasloco. Però c’è un aspetto che deve essere affrontato con maggior cura.

Sto parlando della logistica e non solo della scelta del cartone. Questo è un punto chiaro: hai bisogno di materiale resistente. Magari un cartone a due onde rivestito con Kraft. Ovvero una soluzione indispensabile per dare forza al tuo pazzo. Ma poi? Come si organizzano i pacchi durante una fase così delicata? Tu sai cosa stai mettendo in questi box, vero?

Qui c’è tutta la tua casa. Ci sono i tuoi ricordi, i beni che vuoi ritrovare nella tua nuova dimora. Sembra assurdo ma è così: non puoi fare diversamente. Devi imparare a organizzare le scatole durante il trasloco. Perché, molto probabilmente, la ditta non si occuperà anche di questo passaggio. O almeno non con la cura che pretendi per i tuoi affetti.

Da leggere: come proteggere le scatole di cartone

Prepara tutto il necessario per il lavoro

Cosa significa avere tutto il necessario in questi casi? Oltre ad acquistare le scatole di cartone per il trasloco (sempre abbondare, non vorrai ritrovarti senza involucri al momento del ritiro) ricorda di avere in magazzino o in dispensa una buona scorta di:

  • Nastro isolante e di carta
  • Spago per imballaggi
  • Scotch per pacchi
  • Pennarelli di colore differente
  • Etichette adesive
  • Block notes e penna
  • Taglierino e forbici
  • Materiale di riempimento
  • Guanti

Il materiale di riempimento meriterebbe un approfondimento a parte, perché rappresenta la tua garanzia per un trasporto sereno. Poi, però, ricorda di acquistare scatole di cartone in grado di resistere agli urti. E sulle quali puoi far stampare il simbolo internazionale e riconosciuto a tutti per segnalare la presenza di oggetti fragili all’interno della scatola.

Pianifica le operazioni di inscatolamento

Il primo consiglio per organizzare le scatole in un trasloco: pianifica e organizza le operazioni. Lavora per camera, non per tipologia di oggetti. O, peggio ancora, senza una linea condivisa con le altre persone che ti aiuteranno in quest’impresa. In altre parole, le scatole devono essere chiuse e organizzate per ricreare l’arredo nella futura casa.

Inizia dalla camera più grande e impegnativa come, ad esempio, il salotto o la cucina. Nel primo ci sono gli oggetti più ingombranti e pesanti (tipo quadri e libri) mentre nel secondo trovi piatti, bicchieri e posate che hanno bisogno di grande attenzione. Un gran numero di oggetti, dei quali molti fragili e propensi alla rottura improvvisa: qui devi essere un professionista dell’imballaggio.

Una volta iniziato il lavoro, però, organizza le scatole in modo che in una stanza svuotata hai tutti gli oggetti imballati di quello spazio. E fai in modo che il trasferimento avvenga in modo da non mischiare i colli con quelli di altre stanze: quello che hai imballato in cucina deve essere portato nell’altra cucina così come hai deciso.

Nel block notes devi segnare con cura alcuni dettagli, come il numero dei colli e quello con oggetti fragili. In questo modo sarà più semplice confermare la riuscita del trasloco. Anche se c’è un altro trucco per organizzare le scatole durante un trasloco.

Segna sempre le scatole con informazioni utili

Quando sistemi le scatole per il trasloco, oltre a organizzarle per aree, ricorda di utilizzare pennarelli ed etichette adesive per caratterizzare i pacchi e renderli immediatamente riconoscibili. Non usare il gesso perché negli spostamenti rischia di svanire e usa una calligrafia degna di questo nome in modo che anche i facchini possano capire dove sistemare i pacchi.

Inscatola prima oggetti ingombranti e impegnativi

Primo passo: metti nelle scatole ciò che ti impegna di più in termini di spazio e logistica. In questo modo puoi iniziare a spedire o immagazzinare ciò che ti dà più problemi. E magari organizzare il lavoro delle pedane che ti aiutano a far scendere il tutto dal piano in cui vivi. Sai bene che questi strumenti per facilitare il trasloco costano, quindi devi organizzare i pacchi che devono essere spostati il prima possibile.

Poi ti dedichi ai dettagli che hanno bisogno di una cura maggiore. Questo ragionamento deve essere fatto anche in virtù dell’organizzazione della nuova dimora. Inscatolare prima determinati oggetti può essere utile per avere già ciò che ti serve a casa nel momento in cui la spedizione dei pacchi avviene in due momenti differenti. Del tipo: non ha senso avere i libri se non hai ancora la libreria, giusto?

Parla con i facchini e gli spedizionieri

Un passaggio così semplice che viene dimenticato ogni volta: ricorda di parlare con le persone che si occuperanno dei tuoi pacchi, che porteranno le scatole fuori dalla casa e le trasporteranno su furgoni o camion. Magari lasciandole per un determinato periodo di tempo in magazzino.

Spiega le tue esigenze, chiedi informazioni su attrezzi e tecniche di trasporto, mostra i colli più delicati, non dimenticare di puntare sulla qualità del servizio. Non lasciare nulla al caso, e se hai qualcosa di veramente prezioso nelle scatole valuta la possibilità di delegare solo una parte del trasporto a una ditta.

Assicurati di impilare le scatole senza romperle

Questo è uno degli errori più comuni: confidare nel potere delle scatole e usarle come base di partenza per creare delle piramidi di box per risparmiare spazio. O almeno questa è la tua idea, in realtà stai rischiando (molto probabilmente) di rompere tutto ciò che si trova all’interno del cartone. Come evitare questo problema?

In primo luogo inizia a inscatolare ciò che può essere usato da base e segnala sempre con simboli, ma anche pennarelli ed etichette adesive, la presenza di materiale fragile all’interno dei pacchi. Poi il resto è da delegare al tuo buon senso: se metti l’enciclopedia sul set di bicchieri buono il rischio c’è. E non esiste scatola resistente per evitare il dramma.

Per approfondire: come ottimizzare le scatole in magazzino

Altri consigli per organizzare le scatole durante il trasloco?

Questo lavoro rappresenta un punto essenziale per cambiare casa senza rinunciare a tutto ciò che ha caratterizzato la tua dimora. Vuoi recuperare tutto ciò che avevi sui mobili, negli armadi e nei cassetti? Inizia a organizzare le scatole per il trasloco. E, soprattutto, ricorda di acquistare scatole i cartone i qualità. Il primo passo per evitare problemi è ovviamente questo. Sei d’accordo? Aspetto la tua opinione nei commenti.

Target: 
1 onda

Scegli le originali Semprepronte®, le uniche scatole in pronta consegna con
la speciale GARANZIA: scatole consegnate in 24 ore, o è GRATIS!

 
Fai il tuo ordine entro:
 
GIORNI
 
ORE
 
MINUTI
 
SECONDI

e ricevi le scatole:

SCEGLI ORA LA TUA SCATOLA!

Giorgio G. Gallo

Semprepronte.it
Scatole consegnare in 24 ore, o è gratis!